Login e-banking

1.     Prestazioni E-banking

Per ottenere l’accesso ai servizi E-banking, il cliente deve sottoscrivere un’autorizzazione speciale.

Le prestazioni E-banking offerte dalla Banca sono spiegate nelle pagine descrittive E-banking. La Banca si riserva il diritto di modificare le prestazioni in qualsiasi momento.

 

2.     Accesso alle prestazioni E-banking

2.1 L’accesso del cliente o delle persone autorizzate (in seguito “utente E-banking”) alle prestazioni E-banking avviene via Internet per il tramite del provider scelto dall’utente.

 

2.2 Può accedere alle prestazioni E-banking chi si è legittimato per l’uso immettendo:

  • il suo numero di utenza E-banking
  • il suo codice personale, liberamente scelto (cifre, lettere o combinazioni di entrambe).
  • il codice di sicurezza, richiesto dal sistema (contenuto nella tessera oppure codice SMS).

 

2.3 La Banca considera autorizzato a utilizzare le prestazioni E-banking chiunque si legittimi ai sensi della cifra VI.2.2. La Banca potrà quindi permettergli, senza ulteriore verifica, di consultare per mezzo di E-banking i conti/depositi o accettare ordini e comunicazioni, indipendentemente dai rapporti giuridici interni esistenti tra Banca e cliente e senza dover osservare iscrizioni divergenti a Registro di Commercio, pubblicazioni d’altro tenore o regolamentazioni differenti. La Banca si riserva comunque il diritto di rifiutare in qualsiasi momento e senza addurne i motivi il rilascio di informazioni e l’accettazione di istruzioni, ordini e comunicazioni a mezzo di E-banking o di esigere dall’utente E-banking di legittimarsi in altro modo (mediante firma o comparizione personale).

 

3.     Obbligo di diligenza dell’utente E-banking

3.1 L’utente E-banking è tenuto a modificare immediatamente il codice iniziale attribuitogli dalla Banca e in seguito, regolarmente, quello personale. Il codice personale non deve essere composto da combinazioni alfanumeriche facilmente individuabili (ad es. numeri di telefono, date di nascita, targhe, ecc.).

 

3.2 L’utente E-banking è tenuto a mantenere segreti il codice personale e la tessera con i codici di sicurezza, preservandoli dall’uso abusivo da parte di persone non autorizzate. In particolare è vietato annotare il codice personale dopo la sua modifica. Il cliente si assume tutti i rischi derivanti dall’uso, anche abusivo, dei suoi criteri di identificazione o di quelli dei suoi procuratori o di altre persone autorizzate.

 

3.3 Se esiste il sospetto che terzi non autorizzati siano venuti a conoscenza del codice personale e/o dei codici di sicurezza stampati sulla tessera dell’utente E-banking, egli dovrà provvedere immediatamente a cambiare il codice personale e richiedere eventualmente una nuova tessera alla Banca.

 

3.4 Il cliente è pienamente responsabile di far osservare i suddetti obblighi anche ai procuratori e alle persone autorizzate.

 

3.5 L’utente E-banking è tenuto a verificare l’esattezza e la completezza dei dati da lui inseriti. La responsabilità relativa ai dati trasmessi dall’utente rimane a carico del cliente.

 

3.6 Per mantenere al minimo i rischi derivanti dall’uso di Internet, l’utente E-banking è tenuto ad impiegare tutti i mezzi di protezione adeguati (es. programmi anti-virus).

 

4.     Esecuzione ordini/istruzioni

4.1 Il cliente riconosce senza riserve tutte le transazioni contabilizzate sui suoi conti/depositi, operate per mezzo di E-banking senza ordine scritto, in base ai criteri di identificazione suoi o delle persone autorizzate. Parimenti, la Banca considera come predisposti e autorizzati dall’utente E-banking, tutte le istruzioni, gli ordini e le comunicazioni trasmessi via Internet.

Tutte le attività svolte sulla base di una corretta legittimazione, vanno ascritte al relativo cliente e valgono dunque quali dichiarazioni vincolanti.

 

4.2 Un ordine registrato tramite E-banking non può essere eseguito 24 ore su 24. L’esecuzione dipende dal corretto funzionamento tecnico del servizio, dagli orari della Banca (consultabili in E-banking) e, per le transazioni di borsa, dai giorni di negoziazione di borsa e dagli orari di negoziazione sulle borse corrispondenti.

 

5.     Transazioni di borsa

Il cliente è a conoscenza del fatto che la Banca non fornisce alcun tipo di consulenza per le transazioni di borsa eseguite tramite E-banking e che la Banca non verifica se le stesse sono in linea con gli obbiettivi d’investimento eventualmente concordati. L’utente E-banking prende atto che l’opuscolo “Rischi particolari nel commercio di valori mobiliari”, in cui sono riassunte le caratteristiche e i rischi dei prodotti finanziari, è disponibile sul sito ufficiale della Banca e conferma di essere a conoscenza delle usanze nelle operazioni di borsa e di conoscere in particolare le strutture e i rischi dei singoli tipi di operazioni.

 

6.     Disposizioni riguardanti l’utilizzo di E-banking da parte di procuratori o terzi autorizzati

6.1 L’apertura del servizio E-banking da parte del cliente permette automaticamente l’accesso alle prestazioni E-banking alle persone autorizzate a gestire la relazione, sulla base e nei limiti dei poteri conferiti tramite i formulari depositati presso la Banca.

Il diritto d’accesso delle persone autorizzate non si estingue con la morte o la perdita della capacità civile del titolare, rispettivamente a seguito di modifiche a Registro di Commercio.

 

6.2 La cancellazione dell’eventuale diritto di firma sui documenti di firma depositati dal cliente comporta automaticamente l’annullamento dell’accesso a E-banking.

 

7.     Blocco

7.1 L’utente E-banking può far bloccare il suo accesso alle prestazioni E-banking facendone richiesta alla Banca. La revoca del blocco può avvenire unicamente con il suo consenso scritto.

 

7.2  Il sistema blocca automaticamente l’accesso alle prestazioni E-banking se per tre volte consecutive è stata immessa un’identificazione (codice personale o numero d’identificazione) errata. Un’eventuale revoca del blocco automatico può essere richiesta dall’utente E-banking per telefono al supporto ATTIVO della Banca.

 

7.3 La Banca, se lo ritenesse necessario, ha il diritto di bloccare in ogni momento, senza addurre motivi e senza preavviso, l’accesso dell’utente E-banking a singole o a tutte le prestazioni E-banking. La Banca non risponde di eventuali danni dovuti all’interruzione in questione.

 

7.4 Il rischio che i supporti elettronici siano usati prima dell’entrata in vigore del blocco, eseguito entro i termini usuali nel campo degli affari, è a carico del cliente.

 

8.     Documenti elettronici

8.1 Il cliente che accetta il formato elettronico come forma di invio di documenti e giustificativi bancari deve impostare le preferenze di invio sul suo profilo E-banking.

 

8.2  Nei rapporti con autorità nazionali ed estere, ai documenti elettronici non è sempre riconosciuto il carattere di prova. In questi casi il cliente può ordinare in qualsiasi momento lo stesso documento in formato cartaceo.

 

8.3 Con l’invio dei documenti alla casella di posta elettronica E-banking, la Banca adempie ai suoi obblighi di comunicazione e di rendiconto. Il cliente è responsabile per l’adempimento di eventuali disposizioni legali, in particolare per quanto riguarda il contenuto, la registrazione e la conservazione dei documenti elettronici.

 

8.4 I documenti elettronici rimangono a disposizione in E-banking per almeno due anni. Allo scadere di questo termine, la Banca si riserva il diritto di rimuoverli.

 

9.     SMS Banking

9.1 Con l’attivazione del servizio SMS Banking, il cliente accetta espressamente l’invio di messaggi SMS e riconosce che tali messaggi possono contenere anche dati personali. La trasmissione avviene unicamente tramite canali non codificati, in modo non controllato e può eventualmente essere trasfrontaliera, sebbene il mittente e il destinatario si trovino in Svizzera.

 

9.2  La Banca si riserva di interrompere o sospendere in qualsivoglia momento il canale SMS, in particolare laddove riconosce un rischio per la sicurezza dei dati.

 

10.   Esclusione della responsabilità della Banca

10.1 La Banca, salvo per i documenti elettronici, non si assume alcuna responsabilità per l’esattezza e la completezza dei dati E-banking che trasmette. In particolare, le informazioni concernenti conti e depositi (saldi, estratti, transazioni, ecc.), nonché le informazioni accessibili a tutti, hanno carattere provvisorio e non vincolante. Le comunicazioni di E-banking non costituiscono offerte vincolanti, a meno che non siano espressamente contrassegnate come tali.

 

10.2 È esclusa ogni responsabilità della Banca per operazioni non eseguite o eseguite in ritardo e per i relativi danni, a meno che le sia imputabile una negligenza grave.

 

10.3 La Banca non si assume la responsabilità relativa all’impianto terminale dell’utente E-banking, come pure alle componenti tecniche e quelle riguardanti il software.

 

10.4 Le operazioni E-banking si svolgono attraverso una rete aperta, via Internet. La Banca esclude qualsiasi responsabilità per danni derivanti dall’uso di Internet. Ciò vale anche per un eventuale software fornito da terzi e supportato dalla Banca.

 

10.5 Le operazioni E-banking si svolgono attraverso gli impianti di telecomunicazione, i quali non sottostanno a particolari misure di protezione (rete telefonica, rete Internet, ecc.). La Banca esclude qualsiasi responsabilità per danni occorsi all’utente E-banking in seguito ad errori di trasmissione, difetti tecnici, interruzioni, disturbi, guasti o interventi illeciti negli impianti di telecomunicazione, salvo in caso di grave negligenza.

 

10.6 È esplicitamente esclusa ogni responsabilità della Banca per danni legati a inadempienze contrattuali da parte dell'utente e_banking così come danni indiretti quali mancati utili e pretese di terzi.

 

10.7 In caso di colpa leggera, la Banca non risponde di danni causati dalle persone ausiliarie nell’esercizio delle loro incombenze.

 

11.   Segreto bancario / protezione dei dati

11.1 Il cliente prende atto che il diritto svizzero (concernente per es. il segreto bancario, la protezione dei dati) è valido soltanto sul territorio svizzero e che quindi tutti i dati che giungono all’estero, non sono più tutelati dallo stesso.

 

11.2 Il cliente è inoltre consapevole del fatto che i dati sono trasportati attraverso una rete aperta a tutti, l’Internet. La trasmissione di dati è quindi transfrontaliera, avviene regolarmente e senza esser sottoposta a controlli. Ciò vale anche per lo scambio di dati quando mittente e ricevente si trovano in Svizzera.

Anche se i singoli pacchetti di dati sono trasmessi sotto forma codificata, il mittente e il ricevente sono evidenti e possono essere intercettati pure da terze persone, le quali sono così in grado di dedurre l’esistenza di una relazione bancaria.

 

12.   Rischi

Grazie alla codificazione, è fondamentalmente impossibile che una persona non autorizzata possa visionare i dati confidenziali del conto di un cliente. Malgrado tutte le misure di sicurezza aderenti alle tecnologie più moderne in merito, una sicurezza assoluta non può però essere garantita da parte della Banca. Il computer così come la rete dell’utente E-banking sono parte del sistema E-banking. Esse si trovano fuori dal campo di controllo della Banca e possono costituire un punto debole del sistema.

 

Il cliente prende atto in particolare dei seguenti rischi:

  • Cognizioni insufficienti del sistema e misure di sicurezza carenti possono agevolare un accesso abusivo allo stesso (per es. memorizzazione dei dati sul disco rigido non abbastanza protetta, trasferimento di file, ecc.). L’informazione sulle necessarie misure di sicurezza incombe all’utente E-banking.
  • È indispensabile che l’utente E-banking operi con un software di seria provenienza.
  • Il pericolo dell’espansione di virus nell’ordinatore dell’utente E-banking al contatto con sistemi esterni è latente usando Internet. La cosiddetta scansione di virus può essere di sostegno all’utente E-banking nelle sue misure di sicurezza. È compito del cliente informarsi su tutti gli strumenti a sua disposizione per ridurre al massimo i rischi.
  • Non è possibile escludere l’allestimento di una caratteristica di scambio dati da parte del “provider” Internet dell’utente E-banking; il “provider” ha la possibilità di accertare quando l’utente E-banking è entrato in contatto con chi.
  • Terze persone possono procurarsi, senza essere notate, l’accesso al computer dell’utente E-banking mentre è attivo il collegamento Internet.
  • La prontezza di uso di Internet non è garantita. In particolare è possibile che possano sopraggiungere errori di trasmissione, disturbi tecnici, interruzioni, interventi illeciti, sovraccarichi.

 

13.   E-Mail

Il cliente prende conoscenza del fatto che i dati trasmessi per E-Mail non sono protetti e che la Banca non gli richiederà mai via e-mail di inserire i propri dati di identificazione per il servizio E-banking.

 

14.   Leggi estere

14.1 Restrizioni di importazione e di esportazione

Se l’utente E-banking usa E-banking dall’estero, è a conoscenza del fatto che potrebbero esistere delle restrizioni di importazione e di esportazione di algoritmi di codificazione cui andrebbe eventualmente contro utilizzando E-banking.

 

14.2 Rapporti con l’estero

L’utente E-banking prende atto che a determinate condizioni l’utilizzo dall’estero di E-banking potrebbe violare leggi estere. È compito dell’utente E-banking informarsi e la Banca esclude qualsiasi propria responsabilità in merito.

 

15.   Leggi estere

Il canale E-banking, nonché le relative utenze, possono essere chiusi in qualsiasi momento da parte di entrambe le parti, mediante comunicazione scritta. La disdetta va inoltrata dal cliente alla sede della Banca.